Salta al contenuto principale

Cari assessori,
dovrete viaggiare così

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 54 secondi

LA Basilicata ha da qualche giorno quattro assessori non lucani. La decisione del governatore Marcello Pittella ha scatenato, come era intuibile, polemiche anche feroci.

QUI però interessa altro.

Per adempiere al loro gravoso compito i quattro assessori dovranno raggiungere la Basilicata dalle loro attuali residenze.

Un viaggio che per nessuno dei quattro si presenta facile. Vediamo nel dettaglio.

L’assessore che viene da Sassari, sperando sia mattiniera, può prendere alle 5,40 a via Turati il bus per l’aeroporto di Alghero Fertilia, dove arriverà alle 6,17. Alle 7 c’è il volo per Roma (non ci sono voli diretti per Napoli o Bari) dove arriva alle 8. Trasferimento alla stazione Termini con trenino.

 Tra una cosa e l’altra bisogna calcolare almeno un’ora.

Arrivata a Termini deve aspettare le 10 per prendere il Frecciarossa per Salerno, dove arriva alle 11,59.

Da Salerno alle 12,45 c’è un bus sostitutivo che arriva a Potenza alle 14,05. Se tutto è andato bene il viaggio è durato 8 ore e 25 minuti. più o meno quanto il volo Roma New York.

Per il ritorno un bus sostitutivo parte alle 14,50 e arriva a Napoli alle 16,50. Poi Frecciarossa alle 17.10 e arrivo a Roma alle 18,20. Volo da Fiumicino alle 21,20 arrivo ad Alghero Fertilia alle 22.30. Pullman alle 23,15, arrivo a  Sassari alle 23,57. Durata viaggio 9 ore e 07 minuti.

L’assessore che viene da Siena può partire alle 8,18 con un regionale per Firenze, dove arriva alle 9.50.

Da Firenze Frecciarossa alle 10,19 e arrivo a Salerno alle 13,42. Da Salerno, regionale alle 13,54 e arrivo a Potenza alle 15,56.

Sempre che non perda qualche coincidenza, sono quasi otto ore di viaggio.

Al ritorno partenza alle 14.50 con il solito bus per Napoli, dove prende il Frecciarossa alle 18 e arriva a Firenze alle 20,51. poi regionale alle 21,10 e arrivo a Siena alle 22,42. E sono quasi otto ore.

Per l’assessore che viene da Bruxelles c’è un solo volo diretto per Napoli.

 L’assessore deve partire il giorno prima di quando intende essere in ufficio. Il volo parte alle 13,20 e arriva a Napoli alle 15,35.

A Napoli può prendere il regionale delle 16,35 e arrivare a potenza alle 19,21. Fanno solo sei ore, al netto del trasferimento dall’abitazione all’aeroporto di Bruxelles.

Per rientrare il volo da Napoli è alle 16,15. Parte da Potenza alle 11,53 con il regionale che arriva a Napoli alle 14,20.

 Napoli Piazza Garibaldi c’è un meraviglioso Alibus che porta a Capodichino. Ancora una volta uno splendido timing.

Facile è la vita per l’assessore che viene da Roma.

Ha a disposizione gli splendidi intercity #odisseasuibinari. Tempi previsti oltre 4 ore e 30, più ritardi a volontà.

Questo è il menù dei trasporti pubblici che si prospetta ai lucani.

Per i quattro assessori potrebbe essere l’occasione per una proposta coraggiosa.

A noi questa sgangherata rete ferroviaria (un viaggio sugli spezzoni delle Fal è offerto ai quattro assessori da Basilicata Post.it) non serve proprio a niente.

Via gli inutili treni e subito un servizio di autolinee con partenze ogni 30 minuti per Salerno per collegare la Basilicata all’alta velocità.

Costerebbe meno (ci sono i 10 milioni regalati a Trenitalia da riutilizzare) e funzionerebbe molto meglio.

 

P.S.: questo post è nato dalla complicità con il team liquido di #odisseasuibinari, i protervi utenti dell’IC 707 i cui tweet sono stati bloccati da Trenitalia perché “inappropriati”.

Chiedevano solo di sapere dei ripetuti ritardi del mitico 707!

*da Basilicatapost.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?