Salta al contenuto principale

Prima la investe e poi si dà alla fuga Denunciato un uomo per omissione di soccorso

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 48 secondi
Stava passeggiando lungo via Roma, la strada principale del paese, quando all’improvviso è stata investita e scaraventata a terra. La persona che era alla guida della macchina, non si è fermata, è scappata via, nonostante la ragazza vittima dell’incidente avesse riportato danni importanti, tanto da rendere necessario un intervento chirurgico alla spalla. 
Per quanto il fatto sia accaduto in serata inoltrata, in piena curva, è impossibile che il conducente, che tra l’altro sembrava guidasse a una velocità sostenuta, non si sia accorto di aver investito la giovane donna.
E' successo una quindicina di giorni fa a Tito. Ora la ragazza sta meglio ed è tornata a casa. Ma nel frattempo la persona che quella sera era alla guida della macchina, grazie alle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Tito è stato individuato e denunciato per omissione di soccorso. 
Sembra che fondamentali siano state, al fine del riconoscimento del conducente, alcune telecamere posizionate in paese che evidentemente hanno consentito di ricostruire chi avesse attraversato la strada, tra l’altro in un orario in cui generalmente, nella stagione invernale, non c’è molta gente per strada. 
Non è la prima volta che si verificano incidenti di questo tipo, anche se non della stessa gravità, lungo il corso principale, dove generalmente le macchine hanno il cattivo vizio di circolare a una velocità superiore rispetto a quella considerata di sicurezza, soprattutto nella parte del paese. 
E il fatto che i carabinieri siano riusciti a rintracciare il responsabile di quanto accaduto può rappresentare un deterrente per quanti si trovano alla guida della macchina senza prestare troppa attenzione ai pedoni.

Stava passeggiando lungo via Roma, la strada principale del paese, quando all’improvviso è stata investita e scaraventata a terra. La persona che era alla guida della macchina, non si è fermata, è scappata via, nonostante la ragazza vittima dell’incidente avesse riportato danni importanti, tanto da rendere necessario un intervento chirurgico alla spalla. Per quanto il fatto sia accaduto in serata inoltrata, in piena curva, è impossibile che il conducente, che tra l’altro sembrava guidasse a una velocità sostenuta, non si sia accorto di aver investito la giovane donna.

E' successo una quindicina di giorni fa a Tito. Ora la ragazza sta meglio ed è tornata a casa. Ma nel frattempo la persona che quella sera era alla guida della macchina, grazie alle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Tito è stato individuato e denunciato per omissione di soccorso. Sembra che fondamentali siano state, al fine del riconoscimento del conducente, alcune telecamere posizionate in paese che evidentemente hanno consentito di ricostruire chi avesse attraversato la strada, tra l’altro in un orario in cui generalmente, nella stagione invernale, non c’è molta gente per strada. 

Non è la prima volta che si verificano incidenti di questo tipo, anche se non della stessa gravità, lungo il corso principale, dove generalmente le macchine hanno il cattivo vizio di circolare a una velocità superiore rispetto a quella considerata di sicurezza, soprattutto nella parte del paese. E il fatto che i carabinieri siano riusciti a rintracciare il responsabile di quanto accaduto può rappresentare un deterrente per quanti si trovano alla guida della macchina senza prestare troppa attenzione ai pedoni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?