Salta al contenuto principale

E ora aumentano
gli aspiranti sindaci

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

POTENZA - Oggi è la volta di Luigi Petrone. Il candidato sindaco voluto dal Pd potentino  e sostenuto da Scelta civica, Centro democratico, Popolari uniti e Sel, presenterà ufficialmente la propria candidatura nella sede regionale dell’Assostampa a Potenza.

Sarà la prima occasione pubblica in cui i 5 partiti del centrosinistra presenteranno insieme il loro aspirante sindaco.

E sarà l’occasione anche per “replicare” (probabilmente) agli attacchi portati nei giorni scorsi da Realtà Italia, Idv, Verdi e alcuni movimenti e in particolare dall’ex assessore regionale Roberto Falotico. Il Pd quindi potrà spiegare pubblicamente la propria scelta e spiegare il motivo del no alle primarie che invece verranno svolte dallo stesso Falotico in competizione con Maria Luisa Cantisani e Luigi Padula (domenica dalle 8 alle 21 nella palestra di via Roma a Potenza).

Ma al netto delle fratture e delle sfide intestine al centrosinistra la platea degli aspiranti alla poltrona di sindaco della città capoluogo si allarga. Ieri è stato resto noto infatti, che alla competizione parteciperà anche un candidato sindaco del movimento “Azione civica”. Si tratta di un cartello di associazioni che si è aggregato intorno al Comitato “13 Ottobre” di Dino De Angelis che si dichiarano slegati dai partiti tradizionali. Non è stato ufficializzato il nome del candidato sindaco. La presentazione avverrà domani mattina alle 11 e 30 presso la sede del Comitato 13 Ottobre nelle adiacenze di via Pretoria a Potenza. Pare quasi scontata la candidatura a sindaco dello stesso De Angelis.

Ad ogni modo con Petrone, il vincitore tra Falotico, Padula e Cantisani, il candidato grillino Savino Giannizzari e quello di “Azione civica” i candidati ufficiali salgono a quattro.

Poi c’è l’ex direttore generale del San Carlo, Michele Cannizzaro che è sostenuto da Forza Italia, Udc altri partiti e movimenti del centrodestra. E infine ci dovrebbe essere Dario De Luca che come è stato ampiamente scritto nei giorni scorsi è la scelta voluta da Fratelli d’Italia. Ma nelle ultime ore, dal centrodestra è calato il silenzio. Tutto rimane cristallizzato. Prove di intesa dell’ultima ora? Si vedrà. Intanto i candidati ufficiali iniziano a svelarsi pubblicamente.

sal.san.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?