Salta al contenuto principale

Rimborsopoli, la Corte dei Conti va avanti
Per il 2009 danno erariale di 300 mila euro

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

La Procura regionale della Corte dei Conti della Basilicata ha depositato 28 inviti a comparire per alcuni dei consiglieri regionali che hanno fatto parte dell’ottava legislatura, in relazione alle indagini su rimborsi e spese per il periodo compreso tra la fine del 2009 e la metà del 2010: la data della prima udienza deve essere ancora fissata dagli uffici. Lo si è appreso a Potenza, in ambienti giudiziari.

Il danno erariale ipotizzato è di circa 300 mila euro in totale. 

La posizione di una delle persone coinvolte nella vicenda, Pasquale Di Lorenzo, è stata archiviata: l’ex consigliere regionale avrebbe infatti chiarito quanto rilevato nel corso
delle indagini, con la presentazione di documenti che giustificherebbero circa 900 euro di spese, «uscendo» così dall’inchiesta. I giudici contabili, coordinati dal Procuratore
regionale, Michele Oricchio, stanno ora verificando spese e richieste di rimborsi per la nona legislatura regionale, che va dalla metà del 2010 alla fine del 2013.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?