Salta al contenuto principale

Gas gratis, ma per pochi
Possibilità per Corleto, Guardia Perticara e Gorgoglione

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 30 secondi

 

CORLETO PERTICARA –  Gas gratis ai tre comuni – Corleto Perticara, Guardia Perticara e Gorgoglione –  della concessione petrolifera “Gorgoglione”.

Nel mentre l’accordo sul gas della concessione petrolifera Val d’Agri sembra in una fase di stallo, nella Valle del Sauro, i tre comuni  di Corleto Perticara, Gorgoglione e Guardia Perticara, hanno già deliberato sulla  fornitura gratuita del gas naturale previsto nell’ambito della legge 239/2004 - Accordo Quadro, tra Regione Basilicata e compagnie petrolifere contitolari della concessione “Gorgoglione” e disposto nella clausola A.3, attuativo dell’accordo tra Regione – Total – Shell ed esso,  stipulato nel 2006.

Contributi «per compensazione per la perdita dell’uso del territorio e per compensazione per la reintegrazione dell’equilibrio ambientale e territoriale».

«Con deliberazione – si legge nel documento -  di giunta regionale n.913 del 19 giugno 2008, la Regione Basilicata , secondo quanto disposto dalla clausola A.3 dell’Accordo Quadro tra Regione e compagnie petrolifere contitolari della concessione “Gorgoglione”, la fornitura gratuita di tutto il gas naturale estraibile dall’area della concessione».

Nelle premesse di tale deliberazione si teneva in considerazione che i «comuni situati nelle aree interessate dalle estrazioni (Corleto Perticara, Gorgoglione e Guardia Perticara) potranno beneficiare dei vantaggi derivanti dalla cessione diretta  della risorsa almeno in misura pari a quanto stabilito ai sensi dell’art.20 del Dlgs 625/96 e s.m.i., allo stesso modo in cui i comuni medesimi sarebbero destinatari do royalties qualora il gas rimanesse nella disponibilità dei contitolari».

Dal «Progetto Tempa Rossa” si è desunto che a regime, l’impianto avrà una capacità giornaliera di circa 230 mila metri cubi (pari a circa 80 milioni di metri cubi all’anno) di gas naturale che al netto del’autoconsumo certificato sarà ceduto alla Regione Basilicata.

Da una analisi dei dati relativi ai tre comuni di Corleto Perticara, Guardia Perticara e Gorgoglione si è ottenuto che il consumo di gas naturale è di circa 1,2 milioni di metri cubi all’anno».

«Quindi i tre sindaci – si legge ancora nel documento deliberato -  chiedono che dalla entrata in produzione del realizzando Centro Olio di Corleto Perticara sino alla fine dello sfruttamento della concessione “Gorgoglione” sia ceduto gratuitamente dalla Regione Basilicata al soggetto a ciò deputato (Snam rete Gas o altro), secondo modalità ed accordi di dettaglio da stipulare, una quantità di gas naturale sul territorio dei tre Comuni interessati. In tal modo il gas ceduto gratuitamente andrà a ridurre la spesa delle famiglie e delle attività produttive. Una quota del gas sarà destinato ad un ulteriore abbattimento della bolletta energetica delle famiglie meno abbienti o appartenenti alle fasce più deboli della comunità. Si dovrà comunque garantire vantaggi analoghi a chi, non essendo collegato alla rete del gas, utilizza fonti energetiche differenti».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?