Salta al contenuto principale

Cosenza, Occhiuto accoglie le dimissioni della Hauser
Coinvolta per corruzione nelle indagini su Clini

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

COSENZA - Il sindaco Mario Occhiuto ha accolto le dimissioni dell’assessore Martina Hauser indagata per corruzione nello scandalo che ha portato all'arresto dell'ex ministro Corrado Clini (LEGGI LA NOTIZIA)

Attraverso una stringata nota stampa, in cui non si fa alcun cenno all'indagine che ha coinvolto l'ormai ex assessore comunale, il primo cittadino chiarisce che la Hauser aveva annunciato la sua volontà di dimettersi «con una missiva del 21 maggio scorso». 
In particolare, secondo il sindaco di Cosenza «nella lettera, la titolare di una delega tanto importante quanto delicata, come quella alla sostenibilità ambientale, richiamava l’attenzione sulla necessità di garantire prosecuzione alle numerose attività poste in essere dall’assessorato ed in corso di realizzazione, evitando così una penalizzante vacatio». 
L'ex assessore comunale è coinvolta nell'inchiesta aperta a Roma, nella quale l'accusa è associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Secondo quanto trapelato la vicenda sarebbe relativa a delle attività professionali e commerciali legate a progetti svolti in Cina e nel Montenegro, la Procura ipotizza che dietro queste attività si possano nascondere tangenti o giri sospetti di denaro.
   
 
Occhiuto ha quindi espresso il proprio apprezzamento all'operato dell'ex assessore «oltre che un sentito ringraziamento, per il lavoro svolto. La sua competenza in materia ambientale ha rappresentato un valore aggiunto, fondamentale alla realizzazione degli obiettivi che ci siamo dati in un settore tanto strategico quanto trasversale all’intera attività amministrativa». 
 
 
Per quanto riguarda il futuro, Occhiuto affiderà la delega a Carmine Vizza, che nella prima parte della consiliatura aveva già rivestito il ruolo di assessore al verde e al decoro urbano. «Vizza - conclude il testo - ha accolto l’invito del sindaco a rientrare in squadra per continuare nel suo impegno sulle problematiche ambientali che rivestono un ruolo di primo piano nel programma politico-amministrativo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?