Salta al contenuto principale

Trivelle e danni per il territorio
Studenti a lezione con No Triv

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

POTENZA - Avviare un dibattito, un confronto, per informarsi meglio e capire quali potrebbero essere i danni al territorio causati dal petrolio: questo quanto deciso dagli studenti dell’Istituto Professionale Agricoltura e Sviluppo Rurale “G. Fortunato” di Potenza (Ipasr), che ieri presso la sede dell’istituto hanno organizzato il primo incontro.
A renderlo noto sono i rappresentanti d’Istituto Valeria Benedetto, Donato Macellaro e Vincenzo Passannante. Una vera e propria assemblea molto partecipata, da alunni e docenti, per discutere del petrolio, articolo 38, estrazioni petrolifere e sviluppo. Ospiti della mattinata dell’Ipasr sono stati Mimmo Nardozza e Salvatore Laurenzana, autori del documentario denominato “Mal d’Agri”, pubblicato un anno fa, disponibile su YouTube.
Oltre a loro erano presenti anche Sara Bellarosa del comitato “No Triv” di Potenza e Michele Capece, componente del collettivo autonomo studentesco Sabot. «Abbiamo deciso di trattare tale problematica –rendono noto i rappresentanti d’Istituto- per discutere insieme ed informarci molto meglio sulla vicenda petrolio ed estrazioni. Una delle mission della nostra scuola è anche la valorizzazione del territorio».
Durante l’incontro non sono mancati interventi dedicati a speranze, paure, futuro e tante riflessioni. Tanti gli interventi durante la mattinata. Ora è stato avviato un dibattito, per informare ed informarsi, sensibilizzare sul tema e sollecitare gli Enti preposti a garantire la salute pubblica e la salvaguardia dello splendido territorio lucano, oltre che dell’ambiente.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?