Salta al contenuto principale

«Vogliamo una copia del bilancio Arpab»
Il consigliere Perrino scrive a Schiassi

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 20 secondi

IL MOVIMENTO 5 stelle ha presentato una interrogazione per chiedere delucidazioni sul bilancio di previsione 2014 “fantasma” dell’Arpab., ancora oggi non approvato. A farlo è il consigliere regionale Gianni Perrino, che mette a fuoco una serie di perplessità, a partire dall’affidamento della manutenzione della rete piezometrica dell’area sin Valbasento alla Atr di Acerra.
E mentre si attende ancora una risposta di Pittella «sulla ambiguità e opacità - scrive Perrino - dell’affidamento a Atr srl di Acerra da parte di Arpab (i titolari della Atr sono stati, qualche giorno fa, condannati a 7 anni di reclusione per reato di disastro ambientale aggravato dalla IV sezione penale di Corte d’Appello di Napoli)», Perrino chiede lumi anche sulla questione bilancio che riguarda l’agenzia attualmente guidata da Aldo Schiassi. «Notizie di stampa - scrive il consigliere - riferiscono che i competenti organi e uffici dell’Arpab non avrebbero redatto e approvato, secondo le modalità ed entro i termini di legge, il bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, documento di importanza fondamentale per l’operatività dell’agenzia.
Se così fosse, sarebbe gravissimo: il Movimento 5 stelle vuole vederci chiaro».
C’è una lettera che Perrino ha inviato al direttore Schiassi. Una lettera che è anche una richiesta di copia degli allegati e del bilancio dell’agenzia per la protezione dell’ambiente. In pratica la stessa richiesta che pochi giorni fa aveva inoltrato anche il consigliere di Fratelli d’Italia Gianni Rosa.
Perrino nella lettera chiede «copia del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, completo degli allegati. Tanto anche al fine di verificare la fondatezza di notizie di stampa diffuse nei giorni scorsi secondo le quali i competenti organi e uffici dell’Arpab non avrebbero redatto e approvato, secondole modalità ed entro i termini e di legge, il predetto documento contabile di cui è nota la fondamentale funzione autorizzatoria sia rispetto agli impegni di spesa, agli stanziamenti, ma anche all’accertamento delle entrate da effettuare nel corso dell’esercizio finanziario di riferimento.
Nel caso in cui le notizie di stampa trovassero conferma, il sottoscritto, con la presente, chiede al Direttore dell’Arpab di riferire per iscritto: le motivazioni della mancata approvazione del bilancio preventivo 2014, quando l’attuale Direttore ha appreso della mancanza del bilancio preventivo 2014, le generalità dei funzionari responsabili della mancata redazione del bilancio preventivo 2014 e quali provvedimenti l’attuale Direttore intende assumere o ha già assunto in relazione a quanto innanzi». C’è ancora da vedere cosa risponderà Pittella sul problema legato all’Atr, mentre per l’Arpab è di nuovo bufera.
v.panettieri@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?