Salta al contenuto principale

Scadenza Tari, nessuna multa
per i ritardi nel pagamento

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 27 secondi

I pagamenti della prima rata della Tari, la tassa sui rifiuti, avvenuti dopo la scadenza del 30 aprile, «non comporteranno l’applicazione di sanzioni o ulteriori addebiti». Lo ha reso noto, attraverso l’ufficio stampa, il Comune di Potenza.

I potentini «che non hanno ancora ricevuto l’avviso di pagamento per il 2015», possono ricevere i moduli nell’Ufficio Tributi del Comune, con «consegna a mano», o attraverso l’invio per posta elettronica». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?