Salta al contenuto principale

Cambiano i parametri per i contributi
a nefropatici e talassemici

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

Sono stati indicati nuovi parametri per i contributi che la Regione assegna ad alcune categorie di malati cronici. Li ha decisi il consiglio regionale approvando oggi, all’unanimità, una proposta di legge dei consiglieri Bradascio (Pp), Benedetto (Cd), Galante (Ri), Leggieri (M5s), Mollica (Udc), Napoli (Pdl-Fi), Pietrantuono (Psi), Pace e Romaniello (Gm), Rosa (Lb-Fdi), Miranda Castelgrande, Polese e Spada (Pd).

Il testo varato interviene sull’articolo 21 della legge regionale n. 5/2015 (Legge di Stabilità regionale), con il quale era stato avviato il riordino delle provvidenze economiche e dei contributi in favore di pazienti che sono sottoposti a terapie quali la dialisi o le cure per la talassemia o altre patologie ematologiche.

Con le modifiche approvate i benefici vengono ancorati e graduati in relazione ai valori Isee: a partire dal 2015 gli assistiti con un Isee fino a 14 mila euro avranno un contributo di 240 euro al mese, mentre quelli con un Isee compreso fra 14.001 e 21 mila euro riceveranno 120 euro al mese.

Il contributo verrà erogato anche a tutti i pazienti sottoposti a trapianto di organi. Ai pazienti che effettuano dialisi domiciliare verrà inoltre corrisposto un contributo aggiuntivo di 150 euro mensili fino al tetto massimo dell’Isee di 21 mila euro.

Il contributo verrà erogato ai pazienti ogni due mesi. Agli stanziamenti già previsti dall’articolo 21 della legge di stabilità si aggiungeranno le maggiori entrate (circa 2 milioni di euro) derivanti dall’applicazione delle norme sul bollo per i veicoli ultraventennali, approvate nella seduta del Consiglio regionale del 24 marzo scorso.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?