Salta al contenuto principale

Giù le mani da Montegrosso
«I pm sospendano le autorizzazioni»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

UN migliaio (secondo gli organizzatori, 700 per la Questura) di giovani studenti hanno manifestato, ieri mattina a Potenza - con un corteo partito dal rione San Rocco e giunto fino all’ingresso del Palazzo di Giustizia del capoluogo lucano - per dire «no» alle trivellazioni in Basilicata, e in particolare alle ipotesi di nuovi progetti di ricerca di idrocarburi nell’area di Monte Grosso, alle porte della città.

Al Corteo, accanto al Coordinamento degli Studenti, erano presenti rappresentanti di «Mo Basta», dei Movimento 5 Stelle, dei «No Triv» e di altre associazioni ambientaliste. La manifestazione ha creato disagi alla circolazione in diverse zone della città.

Oltre a «celebrare il 4 dicembre 2014» - quando si svolse a Potenza «un’imponente manifestazione contro l’estrazione di petrolio» in Basilicata - quella di oggi «è stata anche l’occasione per consegnare una lettera alla Procura di Potenza con cui gli organizzatori hanno voluto invitare le istituzioni a «prendere immediati e urgenti provvedimenti» con l’obiettivo di «sospendere immediatamente l’iter autorizzativo» relativo a Monte Grosso, e su ulteriori indagini sul settore petrolifero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?