Salta al contenuto principale

Bonaventura: «La 'ndrangheta lavora per una nuova stagione delle stragi»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

CROTONE - «So per certo che presto ci saranno attentati che mirano a creare un clima di terrore. La 'ndrangheta sta lavorando per una nuova stagione delle stragi. Non mi stupirebbe presto un 'nuovo' Falcone». È quanto afferma il pentito di 'ndrangheta Luigi Bonaventura, ex reggente della cosca Vrenna-Bonaventura, in un ampio colloquio con il settimanale il Punto.   Il pentito racconta di un piano elaborato da una nuova cupola mafiosa, che vedrebbe insieme «'ndrangheta e quello che rimane della vecchia Cosa nostra». Bonaventura indica come possibili obiettivi della 'ndrangheta esponenti politici di spicco, come Berlusconi, Maroni e Alfano, e alcuni magistrati tra i più attivi nella lotta alla criminalità organizzata. Tra questi il procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, il capo della Procura di Roma, Giuseppe Pignatone, i due pm Salvatore Curcio e Pierpaolo Bruni, della Dda Catanzaro, oltre al procuratore di Catanzaro Vincenzo Antonio Lombardo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?