Salta al contenuto principale

Gatto (Industriali Catanzaro): «Sono estraneo alle accuse, ma mi autosospendo dall'incarico»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

CATANZARO - Il presidente di Confindustria Catanzaro, Giuseppe Gatto, ha annunciato di autosospendersi dall’incarico dopo avere ricevuto un avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sul parco commerciale «Romani». L'inchiesta, che nei giorni scorsi aveva portato anche diversi amministratori davanti ai magistrati come persone informate sui fatti, è diventata, dunque, un vero e proprio terremoto negli ambienti del capoluogo calabrese.

«In data odierna – ha sostenuto Gatto – ho ricevuto un avviso di garanzia relativamente alla vicenda Parco Romani, per circostanze, che, come sarà dimostrato dall’evidenza dei fatti, non possono essere in alcun modo riferite alla mia responsabilità. Ciononostante, in coerenza con la linea istituzionale di Confindustria, che ho con forza rivendicato e difeso in ogni occasione, ho deciso di autosospendermi dalla carica di Presidente di Confindustria Catanzaro, anche allo scopo di conquistare una condizione di assoluta libertà di azione e di difesa. Ho già convocato gli organismi direttivi di Confindustria Catanzaro - ha concluso Gatto – per tutti i conseguenti adempimenti di competenza». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?