Salta al contenuto principale

La commissione regionale antimafia
Giovedì in visita a Isola Capo Rizzuto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

 

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) - La Commissione regionale contro la 'ndrangheta, presieduta da Salvatore Magarò, si recherà giovedì prossimo a Isola Capo Rizzuto dove incontrerà il sindaco e gli amministratori della cittadina jonica, i dirigenti scolastici e i rappresentanti delle associazioni e del mondo cattolico. A seguire, Magarò visiterà uno dei terreni confiscati alla 'ndrangheta ed attualmente coltivati dai volontari dell’Associazione Temporanea di Scopo «Libera Terra Crotone.» L'iniziativa dà attuazione alla risoluzione approvata all’unanimità dall’organismo consiliare che prevede un’attività conoscitiva sulle realtà che operano sul territorio per contrastare le mafie e l’illegalità diffusa. «Da Isola Capo Rizzuto – spiega Magarò – inizia il tour conoscitivo che porterà la Commissione nelle cinque province alla scoperta della Calabria migliore: quella che resiste e reagisce alla presenza della 'ndrangheta». «E' molto importante – rilancia il presidente - testimoniare la nostra vicinanza a tutte quelle associazioni laiche e cattoliche e ai gruppi di volontari che fanno quotidianamente antimafia sociale, rischiando in prima persona, investendo le proprie risorse e il proprio tempo nel raggiungimento di un obiettivo, quello della legalità e della sconfitta di tutte le mafie, che è propedeutico allo sviluppo economico e alla crescita culturale e sociale delle popolazioni». Scopo finale dell’indagine conoscitiva è «costruire la rete delle esperienze virtuose supportandole con iniziative politiche e legislative che rappresentino una sintesi operativa. Nel prossimo autunno -conclude Magarò - pensiamo di promuovere un incontro con tutti i soggetti coinvolti per giungere ad un momento di sintesi politica e di programmazione futura».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?