Salta al contenuto principale

Ambulanze lavate tutte a Sant'Arcangelo
L'Asp: «Abbiamo avviato la riorganizzazione»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

La sanificazione delle ambulanze? C'è qualcosa da precisare. Lo dicono dall'Azienda sanitaria locale di Potenza, nel replicare alla notizia della segnalazione che le Fiamme gialle hanno fatto alla Corte dei conti, per alcuni dirigentid ella struttura, rispetto a una vicenda che riguarda la pulizia dei mezzi del 118. Da tutta la Basilicata, le ambulanza raggiungono Sant'Arcangelo, dove c'è il centro abilitato - attraverso una gara - alla sanificazione. Peccato che un piano regionale, mai reso operativo, in realtà ne prevedeva diversi. 

L'indagine dei militari ha meso in evidenza «un danno all'erario». Ma la direzione dell’Azienda sanitaria locale di Potenza «chiarisce e precisa come nel mese di giugno 2012 ha provveduto, nelle more di realizzazione a Potenza di una stazione di sanificazione prevista nell’ambito della programmazione regionale, a indire la gara per la procedura negoziata (cottimo fiduciario) per l'acquisizione in economia del servizio di sanificazione delle unità mobili di soccorso – Basilicata Soccorso 118».   

Nel comunicato è anche specificato che «nel mese di settembre 2012, è stato aggiudicato a ditte l’affidamento della gestione del servizio di sanificazione relativo ai tre ambiti di Venosa, Potenza e Lagonegro. Con nota del 14 novembre 2012, l'Azienda sanitaria ha provveduto a stipulare i relativi contratti con le ditte aggiudicatarie aventi valenza triennale, a decorrere dall’1 dicembre ultimo scorso. La realizzazione del servizio di sanificazione delle ambulanze deve avvenire rispettando particolari procedure a norma di legge, ivi compreso lo smaltimento dei rifiuti speciali che possono essere ad elevato rischio biologico, utilizzando apparecchiature per la ozonizzazione dell’abitacolo dell’autoambulanza ed applicando precise modalità di controllo esterno dell’unità mobile, lavaggio esterno, pulizia interna, processo di disinfezione. Le procedure prevedono anche interventi speciali di rimozione dei composti organici ad alto e basso rischio infettivo». 

La direzione dell’Azienda sanitaria locale di Potenza «ha ottemperato in precedenza a tali precise procedure presso la propria stazione di sanificazione di Sant'Arcangelo. La nuova configurazione del servizio che scaturisce dalla citata gara, si muove nella logica della riduzione dei costi e di ottimizzazione degli spostamenti dei mezzi del servizio del 118, in attesa di realizzare la nuova stazione di sanificazione di Potenza».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?