Salta al contenuto principale

Proteste e disagi, rifiuti per strada a Reggio
Adottato un piano speciale di intervento

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

REGGIO CALABRIA - «L'ufficio del Commissario delegato per l’emergenza rifiuti, guidato da Vincenzo Speranza, su richiesta del Commissario Prefettizio del comune di Reggio Calabria, Vincenzo Panico, ha dato il via ad un piano straordinario per superare le criticità nel settore della raccolta rifiuti nella città dello stretto». Lo si apprende da un comunicato, tenendo conto sia dei disagi creati per i problemi di conferimento, sia delle proteste dei dipendenti della ditta che si occupa normalmente della raccolta, con una situazione che ha portato per strada montagne di spazzatura.
«In particolare – spiega il comunicato – è stato dato incarico al gruppo ATI trasportatori di accelerare la raccolta dei rifiuti per un quantitativo giornaliero di 3.000 tonnellate. Lo stesso gruppo Ati già da alcuni giorni sta trasportando una quantità giornaliera di 150 tonnellate di rifiuti alla discarica di Casignana. Anche in questa circostanza il governatore della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti ha impegnato l’ufficio del commissario per evitare rischi di impatto ambientale e problematiche relative all’igiene pubblica ed alla salute dei cittadini di Reggio Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?