Salta al contenuto principale

Lucani, popolo di risparmiatori
Al secondo posto tra le regioni

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

I risparmi dei lucani, nonostante il periodo di forte crisi economica, sono rimasti sostanzialmente stabili, e superiori alla media nazionale: la Basilicata nel 2011 è tornata, in termini assoluti, ai livelli del 2007 (19,8 milioni di euro) ma resta comunque al secondo posto nella classifica delle regioni italiane.  È quanto emerge dal primo rapporto dell’Osservatorio del risparmio di UniCredit e Pioneer Investments. L’analisi si basa sui dati raccolti dal 1995 al 2011 e su stime per il 2012, e mostra «la situazione del risparmio – è scritto in una nota - delle famiglie della Basilicata, soffermandosi sulle tematiche complementari dei consumi e della ricchezza finanziaria».   La «ricchezza» (intesa coma somma delle attività finanziarie) delle famiglie lucane è aumentata nel 2012 dell’1,02 per cento con un "trend" di crescita che ha portato la ricchezza procapite dai 44.200 euro del 2010 ai 45.630 euro del 2012. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?