Salta al contenuto principale

Uno scheletro nella pizzeria di Lecco
sequestrata alla cosca calabrese Coco Trovato

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

LECCO - E' stato ritrovato anche uno scheletro nell’ex pizzeria Giglio di Lecco, un’attività recentemente confiscata alla 'ndrangheta. Dopo il rinvenimento sulle mura interne di alcuni antichi affreschi, è stata fatta una nuova macabra scoperta: sono riaffiorati anche dei resti umani. Uno scheletro, per l'esattezza, che ha messo in allarme la magistratura. Il locale è stato sequestrato dall’autorità giudiziaria, e non si vuole tralasciare nessuna ipotesi compresa quella che i resti umani possano essere legati alla 'ndrangheta. Dubbi che verranno chiariti solo quando i resti saranno sottoposti ad accertamenti medico-legali. La pizzeria venne sequestrata venti anni fa al clan Coco Trovato e poi confiscata. Lo stabile è destinato a diventare un centro per anziani.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?