Salta al contenuto principale

Otto condanne per 24 anni totali nel Vibonese
Gestivano la droga sulla Costa degli dei

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

VIBO VALENTIA – Pene per complessivi 24 anni e otto mesi di reclusione sono stati inflitte dal giudice per l'udienza preliminare distrettuale di Catanzaro, Livio Sabatini, nei confronti di 8 imputati coinvolti nell’operazione antidroga denominata «Cerbero», scattata nel dicembre del 2011. L’accusa mossa nei confronti degli 8 imputati dalla Dda di Catanzaro era di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti che si sarebbe concretizzata in particolare a Tropea e Santa Domenica di Ricadi, in provincia di Vibo Valentia nel cuore turistico della Costa degli dei. Il processo si è svolto con il rito abbreviato che tra le altre cose comporta anche la riduzione fino ad un terzo delle pene in caso di condanna. Queste le singole condanne: Pasquale Accorinti, 6 anni; Giuseppe Accorinti, 2 anni e 8 mesi; Nicola Zangone, 6 anni; Giuseppe Marchese, 2 anni e 10 mesi; Domenico Pugliese, 10 mesi e 20 giorni; Saverio Tranfo, 1 anno e 8 mesi; Francesco Romano, 2 anni; Francesco De Benedetto, 2 anni e 8 mesi. Il gruppo, ricorrendo ai danneggiamenti per recuperare i crediti, sarebbe riuscito in poco tempo, secondo l’accusa, a monopolizzare l’intero mercato della droga a Santa Domenica di Ricadi e dintorni. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?