Salta al contenuto principale

Consigliere regionale con in tasca 266mila euro
La citazione della Corte dei conti per l'anonimo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 32 secondi

CATANZARO - L'indebita appropriazione di 266 mila euro da parte del presidente di un gruppo consiliare regionale della Calabria, di cui non viene fatto il nome, è citata nella relazione fatta stamane a Catanzaro dal Procuratore regionale della Corte dei Conti, Cristina Astraldi De Zorzi, nel corso della cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario. «Un dato di assoluta novità – ha detto Astraldi De Zorzi - riguarda un atto di citazione, relativo ad una fattispecie di responsabilità contabile, nei confronti di un consigliere regionale, per indebita appropriazione di 266 mila e 944 euro destinati alle spese di funzionamento del gruppo di cui questo consigliere era presidente».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?