Salta al contenuto principale

L’ingresso spostato della chiesa dell’Olmo
La storia che si narra a Castelmezzano

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

 

A CASTELMEZZANO il mistero ruota attorno alla chiesa di Santa Maria dell’Olmo (nella foto), edificata  nei pressi di un olmo, da cui il nome. Si trovava accanto ad albero e acqua, due elementi di enorme carica simbolica, il primo è l'albero della vita e il secondo la fonte della vita. L’ingresso della chiesa - come si legge sul sito web del Comune di Castelmezzano - è stato spostato: anticamente era rivolto verso oriente, ma oggi rimane solo una parete murata con una croce templare nell'architrave triangolare. Durante una fase di restauro è stata trovata una croce patente templare, una delle tante testimonianze della presenza dell'Ordine dei Templari in quest'area. Sopra l'ingresso, inoltre, ci sono altri interessanti elementi: orsi, leoni, grifoni e soprattutto rose. 
In questa chiesa è stata celebrata nel giugno 2006 un'investitura a cavaliere secondo gli antichi rituali. Un tempo i cavalieri venivano investiti in chiesa: era un fatto estremamente sacro in quanto veniva dato il compito di proteggere il Santo Sepolcro di Gerusalemme direttamente da Dio attraverso il sacerdote dinnanzi al cavaliere inginocchiato. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?