Salta al contenuto principale

I parlamentari del M5S: «Chiudete Fenice»
Depositata interrogazione sulla sicurezza dell'impianto

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

I parlamentari lucani Mirella Liuzzi e Vito Petrocelli (M5S) hanno presentato un’interrogazione ai ministri dell’Ambiente, dello Sviluppo economico e della Salute per chiedere di agire «per giungere all’obiettivo cautelare della cessazione dell’attività di incenerimento» del termovalorizzatore dei rifiuti «Fenice» di Melfi.   

Secondo Liuzzi e Petrocelli, il blocco è necessario «fino al ripristino di condizioni di sicurezza ambientale, con parametri al di sotto della concentrazione della soglia di contaminazione, in ottemperanza proprio dell’articolo 132 del decreto legislativo numero 152 del 2006». 

Liuzzi ha ricordato che il M5S «è per una gestione virtuosa e a freddo dei rifiuti» e ha ricordato l’iniziativa degli attivisti lucani del movimento e dei cittadino del comitato «Diritto alla salute» di Lavello, «che da anni si battono con manifestazioni ed esposti in Procura per spegnere il 'mostrò senza trovare riposte esaurienti». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?