Salta al contenuto principale

Sorianello, è morto a Catanzaro Salvatore Lazzaro
Il giovane vittima di un agguato nella notte

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

CATANZARO - E' deceduto nell’ospedale «Germaneto» di Catanzaro Salvatore Lazzaro, il 23enne vittima nella tarda serata ieri di un agguato nella frazione "Fago Savini" di Sorianello, in provincia di Vibo Valentia. A sparare contro di lui è stato un killer appostatosi nei pressi della finestra di casa della vittima che si trovava agli arresti domiciliari per reati legati agli stupefacenti. Lazzaro è cugino di Nicola Rimedio, il 27enne ucciso a colpi di fucile il 4 giugno 2012 e pure lui noto agli inquirenti per spaccio di droga. L’omicidio è l’ultimo di una lunga serie di fatti sangue nelle Pre- Serre vibonese dall’aprile dello scorso anno. Al centro dello scontro la probabile «conquista» del territorio nel settore degli stupefacenti. Sull'accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Serra San Bruno, guidati dal capitano Stefano Esposito Vangone. Salvatore Lazzaro, 23 anni, agli arresti domiciliari, è stato ferito al collo ed alla testa. Immediati i soccorsi, poi rivelatisi inutili, che hanno provveduto a trasportare il giovane nel nosocomio di Serra San Bruno per un primo intervento chirurgico. Le sue condizioni erano gravi tanto da richiedersi il trasferimento nell’ospedale «Germaneto» di Catanzaro dove poi morirà. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?