Salta al contenuto principale

Decisa la protezione per l'imprenditore De Masi
Contro le sue aziende minacce e colpi kalashnikov

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

REGGIO CALABRIA - L' imprenditore Antonino De Masi sarà sottoposto a misure di protezione. Lo ha deciso stamane il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito a Reggio Calabria ed ha analizzato il contesto nel quale è avvenuta l’intimidazione contro un capannone del gruppo industriale De Masi a Gioia Tauro. Contro la struttura furono sparati quaranta colpi di kalashnikov. Già in passato le aziende del gruppo De Masi erano state vittime di intimidazioni. Alla riunione del Comitato hanno partecipato il Procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho, il questore Longo, il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri Falfieri e della Guardia di Finanza Petruzziello.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?