Salta al contenuto principale

Estorsioni a un commerciante lombardo
In manette il nipote di un boss crotonese

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

MILANO - Gli uomini del commissariato di polizia di Rho-Pero hanno arrestato per estorsione aggravata e continuata Giuseppe Mangeruca, 53 anni, nipote del noto boss della 'ndrangheta Costantino Mangeruca, deceduto alcuni anni fa. Secondo l’accusa, Giuseppe Mangeruca intimidiva da tempo un imprenditore del settore alimentare della zona, estorcendogli denaro e tentando di impossessarsi dei macchinari della ditta. 

L'uomo aveva sporto denuncia nel 2011. Mangeruca, secondo gli inquirenti, ha ereditato dallo zio il ruolo di capo della 'ndrina, che avrebbe avuto anche un ruolo da collegamento tra le cosche di Cirò, in provincia di Crotone, e quelle del reggino, considerato che lo stesso Mangeruca era originario del reggino. Nel 2009 le forze dell’ordine avevano confiscato alla famiglia Mangeruca beni immobili per 30 milioni di euro tra la Calabria e la Lombardia. Lo zio di Giuseppe Mangeruca era ritenuto dagli inquirenti anche uno dei prestanome della cosca Farao-Marincola di Cirò. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?