Salta al contenuto principale

Nuova intimidazione al sindaco di Bagnara
Bossoli di fucile davanti l'abitazione

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

BAGNARA (RC) - Ennesima intimidazione a un sindaco calabrese. A subire le attenzioni della criminalità organizzata il sindaco di Bagnara, Cesare Zappia. Nel corso della notte, la figlia adolescente del primo cittadino nel fare ritorno a casa ha notato un involucro nei pressi della porta di ingresso. Al suo interno c'erano sei cartucce di fucile calibro 12. Non è la prima volta che il sindaco Zappia subisce una intimidazione. Lo scorso novembre, infatti, ignoti avevano dato alle fiamme la vettura familiare sotto l'abitazione dell'esponente delle istituzioni. Il sindaco ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni, che hanno avviato indagini in merito. Zappia è alla guida della città dal 2011

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?