Salta al contenuto principale

Mandatoriccio, analisi sul feto trovato in strada
Potrebbe essere aborto spontaneo: si cerca la madre

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi
Mandatoriccio (Cosenza), 8 ago. - E’ stato sottoposto ad accertamenti da parte d’un patologo neonatale, nell’obitorio dell’ospedale di Rossano, il feto trovato martedì sera da un uomo nel centro storico di Mandatoriccio, nella Sila Greca cosentina. Lo specialista ha effettuato degli accertamenti sul feto, che dalle prime analisi risulta essere d’una decina di settimane e di altrettanti centimetri, per verificare le cause dell’aborto che, con ogni probabilità è stato spontaneo. Gli accertamenti degli specialisti, assieme alle indagini dei carabinieri e della procura di Rossano, puntano proprio a fare luce su questi e altri passaggi oscuri del ritrovamento. (AGI)
(AGI) - Mandatoriccio (Cosenza), 8 ago. - Gli accertamenti effettuati già ieri in tutti i pronto soccorso della zona, e del resto della provincia, non hanno riscontrato nessuna donna che s'è recata in ospedale per essere soccorsa in seguita a traumi da parto o da aborto".

MANDATORICCIO (CS) - Potrebbe essere stato un aborto spontaneo quello che ha causato la morte del feto ritrovato in strada da una passante a Mandatoriccio, in provincia di Cosenza (LEGGI LA VICENDA).

Oggi, secondo quanto disposto dalla procura, sono stati eseguiti accertamenti da parte d’un patologo neonatale, nell’obitorio dell’ospedale di Rossano. Lo specialista, dalle prime analisi ha confermato che il feto risulta essere di una decina di settimane. Si attendono ora risultati pdi analisi più approfondite per provare a far luce sull'intera videnda che ha destato sconcerto in tutta la zona (LEGGI LE REAZIONI DEL VESCOVO E DEL SINDACO). Leindagini sono condotte dai carabinieri e dalla procura di Rossano.

Intanto già ieri sono state esguite verifiche in tutti i pronto soccorso della zona e del resto della provincia di Cosenza, ma in nessuno di essi c'è stata donna che si è recata per essere soccorsa in seguita a traumi da parto o da aborto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?