Salta al contenuto principale

L'inchiesta Acquedotto lucano
La replica del cda della società

Basilicata

Chiudi

Rosa Gentile

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

IN  relazione alle recenti notizie sulla convocazione di due dirigenti di Acquedotto Lucano Spa da parte della Procura della Repubblica di Potenza nell’ambito di una inchiesta sulle assunzioni all’interno dell’azienda, si precisa che i Consigli di Amministrazione di Acquedotto Lucano in carica fino al 2008 hanno operato nel rispetto della normativa vigente anche per le assunzioni a chiamata diretta.

Dopo l’entrata in vigore della legge 133/2008 (art. 18) in materia di reclutamento del personale da parte delle Società pubbliche, nessuna assunzione a chiamata diretta è stata disposta da Acquedotto Lucano.

Il Consiglio di Amministrazione in carica, pur essendo estraneo ai fatti contestati, continuerà ad offrire piena collaborazione alle autorità inquirenti a tutela dell’immagine dell’azienda e del personale tutto.

Il cda di Acquedotto lucano spa

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?