Salta al contenuto principale

Scacco della Polstato alla Pisticci violenta
Tre denunce per lesioni, ferita una donna

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

Scacco alla Pisticci violenta. Gli uomini del Commissariato cittadino, agli orgini di Gianni Albano, hanno indagato con determinazione su tre gravi episodi di violenza, verificatisi in città, denunciando tre persone, tra cui un pregiudicato.

Il primo episodio risale al giorno di Natale, quando una donna del posto ha presentato una denuncia nei confronti del cognato, che si sarebbe reso protagonista di un'autentica escalation di violenza, con lesioni personali e minacce. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l'uomo, infastidito dal dover attendere la sua convivente impegnata per gli auguri di Natale alla propria famiglia, ha deciso di convincerla con le maniere forti, a venire via dalla casa dei suoceri, strattonandola e facendola salire in macchina con violenza. La scena è stata notata dalla cognata, la quale ha deciso di interporsi fisicamente tra la sorella e il suo convivente. Ma, l'uomo ha continuato nella condotta violenta, spintonando la cognata e facendola cadere a terra dove ha battuto il capo in maniera violenta. La vittima, spaventata e dolorante, si è rifugiata nella propria abitazione, ma l'azione violenta dell'uomo è continuata sull'uscio dell'abitazione, tanto che l'uomo non riuscendo ad entrare perchè gli inquilini avevano messo addirittura un divano a contrastare la porta, l'ha danneggiata a pugni e calci.

Solo l'intervento della  sua compagna è riuscito a farlo desistere. Poco dopo la vittima si è recata al Pronto soccorso e poi al Commissariato per denunciare l'uomo. Gli agenti lo hanno denunciato per  minaccia, lesioni personali e danneggiamento.
Sempre per il reato di danneggiamento è stato denunciato all'Autorità giudiziaria un pregiudicato, che il 1 febbraio, in compagnia di altri due pregiudicati, a bordo di un’auto di grossa cilindrata, ha affiancato il mezzo sul quale viaggiavano un uomo e i suoi due figli, con l’intento di far fermare l’auto affiancata, per poter parlare di una vicenda in comune tra i due conducenti. La vittima, per non spaventare i figli, è rientrata a casa evitando l'altra auto e denuncando l'episodio alla Polstato.
Nel frattempo, mentre attendevano l'arrivo della Volante, il malintenzionato è giunto sotto l'abitazione della vittima, danneggiando con un bastone la sua auto in sosta e dandosi poi alla fuga dopo aver lasciato sul posto un pezzo del bastone di legno, poi sequestrato e sottoposto agli accertamenti scientifici volti a fare risaltare impronte utili al proseguimento delle indagini.

E' stato denunciato per danneggiamento aggravato da violenza e minaccia, rivolta ai coniugi durante la sua realizzazione. Infine, un altro uomo cognato del titolare di un autosalone, si è introdotto illecitamente nel locale per contestare il parente una questione attinente la compravendita di un'autovettura, Dalle parole si è passati ai fatti, con percosse che hanno causato alla vittima lesioni gravi, giudicate guaribili in 25 giorni. A dire dell'aggressore, l'aggredito non avrebbe onorato un debito di denaro, contratto da lungo tempo. E’ stato denunciato per minaccia, ingiuria, lesioni personali e violazione di domicilio.

a.corrado@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?