Salta al contenuto principale

Favorì latitanza del boss Lanzino
Sorvegliato arrestato a Rende

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

RENDE (CS) - I Carabinieri della stazione di Rende, hanno arrestato Umberto Di Puppo, 46 anni, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, ritenuto appartenente al clan Lanzino. 

I militari hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale del tribunale di Cosenza in quanto l’uomo deve espiare una pena residua di un anno e 16 giorni di reclusione. E’ accusato di favoreggiamento personale e procurata inosservanza pena, reati commessi, in concorso con un’altra persona, il 16 novembre 2012 in occasione dell’arresto del boss latitante Ettore Lanzino (LEGGI). Di Puppo è stato trasfrerito nel carcere di Cosenza. 

L'arresto del superlatitante di Cosenza aveva fatto emergere, come sostenuto dal pm Pierpaolo Bruni, un quadro allarmante di intrecci e sostegni (LEGGI).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?