Salta al contenuto principale

Divampa la guerra di 'ndrangheta nel Crotonese
Ucciso un presunto esponente del clan Arena

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

CROTONE - Omicidio a Isola Capo Rizzuto, nel Crotonese. La vittima è Fiore Gentile, 54 anni, esponente di spicco della criminalità organizzata e appartenente alla cosca Arena. Da quanto trapela è stato ucciso probabilmente nella serata di ieri in località Ovile Spinoso con diversi colpi di arma da fuoco che lo hanno raggiunto al capo e al petto. Mancava da casa da ieri pomeriggio.

Sull'omicidio stanno indagando i carabinieri che hanno iniziato a sentire i familiari e gli amici di Fiore Gentile per cercare di ricostruire gli ultimi spostamenti della vittima e verificare se recentemente aveva avuto contrasti con altre persone.

Gentile, nel 2012, era stato condannato a 22 anni di carcere (LEGGI) per l'omicidio di Pasquale Nicoscia, avvenuto a Isola Capo Rizzuto l'11 dicembre del 2004 nel corso di una guerra di mafia tra i clan Arena e Nicoscia. In appello poi Gentile era stato assolto. L’uomo era stato pure condannato nel processo contro le cosche della 'ndrangheta di Isola Capo Rizzuto, denominato Ghibli, a 10 anni di reclusione per associazione mafiosa. Nel processo d’appello era stato poi assolto, ma la Corte di Cassazione, proprio nelle scorse settimane, aveva annullato anche questa sentenza (LEGGI).

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?