Salta al contenuto principale

Stava partendo per la Siria: arrestato
E' accusato di favorire l'immigrazione

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

REGGIO CALABRIA - La Guardia di Finanza di Reggio Calabria, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha tratto in arresto un cittadino siriano in procinto di rientrare in patria. Sequestrata anche la sua nave, pronta per il viaggio, e del valore di un milione di euro.

L'uomo faceva parte dell’equipaggio di una motonave, la Fedel Moon, utilizzata per la tratta di esseri umani dalle coste nordafricane verso l’Europa. L'imbarcazione era stata fermata nel gennaio del 2013 (LEGGI) nelle acque territoriali a largo di Capo Spartivento, nel Reggino, dagli equipaggi della Guardia di Finanza: in quell'occasione vennero scoperti, nascosti in un gavone di prua, 28 clandestini che avevano viaggiato in condizioni pericolose. Dopo le operazioni di soccorso, le Fiamme Gialle arrestarono otto membri dell’equipaggio.

Dalle indagini successive si è risaliti al cittadino siriano fermato oggi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?