Salta al contenuto principale

Scopelliti e i costi della politica calabrese
«Tagliando sulla sanità si risparmia di più»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

CATANZARO – I veri tagli, quelli che hanno una ricaduta più significativa, secondo il presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti non sono quelli che colpiscono i costi della politica ma quelli portati avanti sulla sanità. «Penso che la Calabria sui temi della spending review e dei tagli ai costi della politica rappresenti un esempio perchè è stata una delle prime regioni che ha dato risultati concreti» ha detto il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, anticipando i temi dell’intervento che farà stasera a Porta a porta.   

Un "modello Calabria", quindi, rilanciato nel momento in cui nel Lazio è montato il caso che pure ha dato il suo plauso alla collega Renata Polverini, «la Calabria è una Regione che può essere sicuramente annoverata tra quelle che hanno fatto i tagli più consistenti e notevoli non soltanto alla politica, altrimenti corriamo il rischio di banalizzare il tutto. Questo perchè tagliando i costi della politica si possono risparmiare anche dieci milioni, ma quando si risparmiano 140 milioni nella sanità in un anno e mezzo, come abbiamo fatto noi, ci troviamo di fronte a numeri importanti e consistenti. Così come quando si parla dei venti milioni sui trasporti e come quando si manda in liquidazione la Sorical, la società che gestiva le risorse idriche calabresi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?