Salta al contenuto principale

Grande Sud, si delineano le liste di Scopelliti
Mobilitati i consiglieri regionali, Magarò si defila

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

IL numero uno al Senato sarà Giovanni Bilardi, dietro di lui gli altri consiglieri ed assessori regionali. Tutti tranne uno: Salvatore Magarò, presidente della commissione antimafia di Palazzo Campanella. L'ex sindaco di Castiglione Cosentino, che fu uomo di fiducia di Giacomo Mancini senior si è defilato dalle liste di "Grande Sud", il progetto che Silvio Berlusconi ha ideato personalmente e poi affidato a Giuseppe Scopelliti per la Calabria. 

A Roma Alfonsino Grillo sta tessendo per definire gli ultimi dettagli. I due capilista saranno il consigliere regionale Giovanni Bilardi per il Senato e il braccio destro del governatore, il sottosegretario regionale Alberto Sarra, per la Camera. Alle loro spalle tutti gli altri. In particolare, per Palazzo Madama correranno i big, con l'intento di assecondare il Cavaliere che vuole un risultato forte per puntare all'equilibrio su almeno una delle due camere. E allora ecco Candeloro Imbalzano, Claudio Parente, Francesco Pugliano, lo stesso Grillo che occuperà il secondo posto. Un sostegno lo darà anche l'ex senatore Franco Crinò, il cui fratello Pietro è il primo dei non eletti in Consiglio regionale nelle fila della lista Scopelliti Presidente e potrebbe quindi beneficiare di un posto lasciato libero da eventuali passaggi verso il Parlamento. Non è ancora chiaro, però, se l'ex inquilino di Palazzo Madama si presenterà direttamente in lista o se spingerà dall'esterno.

Un capitolo a parte merita l'assessore alla Cultura Mario Caligiuri, che in un primo momento sembrava disposto a dare il proprio assenso ma ci ha poi ripensato: alla fine potrebbe entrare al posto numero dieci.

Manca invece Magarò. Perché? Raggiunto telefonicamente lui spiega: «Sono presidente della commissione antimafia». E gli altri? Hanno anche loro incarichi di rilievo. «Ma guardi - puntualizza - che io non sto voltando le spalle a Scopelliti: resto in prima fila e farò campagna elettorale per la sua lista». Ma il suo nome tra quelli dei candidati sembra proprio che non ci sarà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?