Salta al contenuto principale

Pdl, Rosanna Scopelliti verso il numero 3 alla Camera
E si affaccia il nome del terzo Speziali: è Lorenzo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

WORK in progress in via dell'Umiltà sulle liste del Pdl nel segno di repentini capovolgimenti di fronte, nomi secretati e gran corsa alle postazioni utili all'elezione. Non sono ancora formalmente chiusi gli elenchi per Camera e Senato, manca il visto del Cavaliere che, pare, soltanto nel pomeriggio tornerà a occuparsi di Calabria insieme al coordinatore delle liste, Denise Verdini. 
Per ora il grosso della discussione si è consumato con i tanti calabresi presenti nei palazzi del partito, dal presidente e coordinatore Giuseppe Scopelliti, al suo vice e senatore uscente Tonino Gentile a, praticamente, l'intera pattuglia degli uscenti. Una prima sopresa è stata già svelata, ovvero la candidatura alla Camera di Rosanna Scopelliti, figlia del giudice Nino assassinato nel 1991 a Campo Calabro perché non volle scendere a patti con la 'ndrangheta. Per lei, Berlusconi ha in serbo il numero 3 verso Montecitorio. Al Senato, invece, era spuntato il nome - poi tramontato - dell'avvocato Nico D'Ascola, legale di fiducia del presidente della Regione. In ordine sparso e ancora tutto da definire i deputati e i senatori uscenti. Dovrebbero andare in postazione utile alla Camera  Jole Santelli e Dorina Bianchi. A seguire gli altri, con il nodo deroghe ancora da sciogliere per Nino Foti, Pino Galati, Michele Traversa e Giovanni Dima. L'argomento piazzamento in lista non è affatto pacifico, tanto è vero che alcuni nomi fino a lunedì (giorno in cui dovranno essere presentate le liste) potranno saltare. Al Senato partita in prima fila per il vicecoordinatore regionale del Pdl, Gentile, seguito da D'Ascola, e poi gli assessori regionali Piero Aiello e Antonio Caridi.
Il nome a sorpresa che si fa strada in queste ore è quello di Lorenzo Speziali, 42 anni, figlio minore del senatore Vincenzo e fratello di Giuseppe, attuale presidente di Confindustria Calabria. In realtà, fino a poco fa, il nome accreditato per un posto in lista era proprio quello di Giuseppe. Le porte girevoli di via dell'Umiltà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?