Salta al contenuto principale

Varate le liste del Pdl in Calabria
Scopelliti cede e accetta Scilipoti

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

Sono state chiuse questa mattina alle 6.30 le liste del Pdl in Calabria e Campania. In queste ore Maurizio Vento, delegato da Denis Verdini sta scendendo da Roma per presentare le liste a Catanzaro. E’ stata una notte che ha fatto registrare una tensione altissima tra i presenti al tavolo per la vicenda Scilipoti, il candidato eletto nel 2008 in Italia dei Valori e poi passato con Berlusconi con gli altri parlamentari dei “Responsabili”. Scilipoti alla fine è stato accettato dai due coordinatori calabresi, Giuseppe Scopelliti e Antonio Gentile assecondando le richieste di Silvio Berlusconi. 

CAMBI DELL'ULTIM'ORA - Salta all'ultimo momento la candidatura del segretario nazionale Alfano che avrebbe dovuto essere capolista alla Camera. E in questo modo il primo posto tocca a Jole Santelli, con tre donne che vengono a occupare i primi posti. Salta anche la candidatura di Lella Golfo che avrebbe dovuto essere l'ottava alla Camera na ha rinunciato.

IL CASO ARENA. Cambi in extremis anche al Senato dove in un primo momento doveva essere candidato l'ex sindaco di Reggio Demi Arena al numero 7. Nella lista consegnata il suo nome compare al numero 7 e dopo di lui c'è il vicepresidente della Regione Antonella Stasi. Ma da Reggio circola la voce di una sua rinuncia.Voce confermata dallo stesso ex sindaco dopo la presentazione delle liste: «Ho appreso dalla stampa – ha sostenuto in una dichiarazione Arena – della mia candidatura al settimo posto nella lista del Pdl per il rinnovo del Senato della Repubblica. Avevo ipotizzato la mia candidatura attribuendo alla stessa un valore simbolico connesso alle recenti vicende che hanno così pesantemente colpito la nostra città. Venute meno le condizioni per una candidatura di tale significato e valenza ho, di concerto con il coordinatore regionale del Partito, deciso di ritirare la mia candidatura, cosa che purtroppo non è avvenuta per motivi, presumo, riconducibili alla concitazione delle ultime ore. Tale precisazione non intende innescare alcun tipo di polemica all’interno del mio partito». Il coordinatore del Pdl calabrese è il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti. «Chiarisco ciò – ha concluso Arena – per un atto doveroso nei confronti di chi ha sostenuto e condiviso il mio impegno a difesa della città».

E certa è invece la rinuncia di Marasco e Golfo i cui nomi in realtà figurano nella lista alla Camera.

LE LISTE CONSEGNATE - Ecco i nomi che appaiono nelle liste definitive, consegnate in tribunale a Catanzaro. 

Per la Camera: 1) Jole Santelli, 2) Rosanna Scopelliti, 3) Dorina Bianchi, 4) Giuseppe Galati, 5) Nino Foti, 6) Giovanni Dima, 7) Angela Mascaro, 8) Lella Golfo, 9) Maurizio Vento, 10) Pasquale La Gamba, 11) Barbara Bruinetti, 12) Angelo Brutto, 13) Giuseppe Pedà, 14) Michelangelo Greco, 15) Giovanna Cusumano, 16) Basilio Ferrari, 17) Antonella Leone, 18) Gregorio Tino, 19) Antonio Corasaniti, 20) Antonio Ciminelli. 

Per il Senato: 1) Silvio Berlusconi, 2) Tonino Gentile, 3) Nico D'Ascola, 4) Pietro Aiello, 5) Antonio Caridi, 6) Domenico Scilipoti, 7) Demetrio Arena, 8) Antonella Stasi, 9) Fausto Orosomarso, 10) Antonio Barile.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?