Salta al contenuto principale

Riccardi sfida: «Calabria senza politici di livello»
Il ministro a Crotone lancia la «politica rinnovata»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

CROTONE - «Il limite della Calabria è stato di non avere avuto rappresentanti politici di livello, di raccordo tra il governo nazionale e le istituzioni locali ed i cittadini». È quanto ha affermato Andrea Riccardi, ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, che oggi è intervenuto a Crotone per sostenere la candidatura alla Camera di Carolina Girasole, sindaco di Isola Capo Rizzuto,con la lista 'Scelta civica con Monti per l’Italia'.
«La rinascita della Calabria – ha proseguito Riccardi – si fa con una classe dirigente politica rinnovata. Ci hanno detto che in Calabria non era possibile senza rivolgerci ai capi bastone. La scelta del sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole, che proviene dalla società civile ed è esempio di impegno sul territorio, dimostra che è possibile il contrario. La politica – ha aggiunto il ministro – va fatta, non possiamo rinunciarvi. Bisogna riappropriarsene per dare un futuro ai giovani. Se gli italiani ci daranno il loro consenso, dopo aver cambiato questa legge elettorale, la prima cosa da fare è dare lavoro ai giovani».
Rispetto alle prospettive politiche, Riccardi ha spiegato: «Scelta Civica non si candida per fare da stampella al Pd o al Pdl. Non abbiamo la vocazione degli sgabellini. La nostra vocazione è maggioritaria, ci candidiamo per chiedere il consenso dei cittadini e, dall’alto di quel consenso, ci candidiamo a guidare l’Italia. È un’occasione storica. Per far tornare a far crescere il Paese – ha concluso – occorre una guida politica per una legislatura di riforme».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?