Salta al contenuto principale

Inchiesta sui rimborsi ai consiglieri regionali
Cambiano le misure per Mancusi e Pici

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

 Il gip di Potenza, Luigi Spina, ha annullato la misura cautelare del divieto di dimora per i consiglieri regionali Agatino Mancusi (Udc) e Mariano Pici (Pdl), nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi illeciti condotta dalla Procura di Potenza, che lo scorso 24 aprile ha portato agli arresti domiciliari per due ex assessori regionali (Rosa Mastrosimone e Vincenzo Viti) e per l’ex capogruppo del Pdl, Nicola Pagliuca, e al divieto di dimora per altri sei consiglieri ed ex consiglieri lucani.  

 Il giudice ha infatti confermato gli altri sei divieti di dimora: per Antonio Autilio (Idv), Alessandro Singetta (gruppo misto), Rocco Vita (Psi), Vincenzo Ruggiero (La Destra), Mario Venezia (Pdl) e Paolo Castelluccio (Pdl).   

Nei giorni scorsi erano stati annullati gli arresti domiciliari per Mastrosimone (Idv) e Viti (Pd): per Pagliuca, invece, questa misura era stata sostituita con il divieto di dimora a Potenza. Domani è prevista l’udienza del Tribunale del Riesame sulle richieste di annullamento delle misure presentate dagli avvocati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?