Salta al contenuto principale

Sciopero trasporti, Scopelliti corre ai ripari
e convoca due riunioni per trovare mediazione

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

CATANZARO - Il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, prova ad uscire dal caos che si è innescato sul settore dei trasporti, dopo i tagli al trasporto su gomma e le perplessità sul futuro. Per questo, il governatore ha convocato due incontri nel tentativo di trovare una soluzione e per discutere dei trasporti in Calabria. 

Il primo appuntamento si terrà giovedì 30 maggio a Catanzaro, presso palazzo Alemanni, alle ore 12, con i presidenti Asstra ed Anav Calabria. Successivamente, alle ore 15, il presidente della Regione incontrerà i segretari regionali dei sindacati Cgil, Cisl, Uil ed Ugl. Intanto, il blocco dei collegamenti attuato negli ultimi giorni sta creando notevoli disagi tra i pendolari. Studenti e impiegati le categorie che stanno risentendo di più dell'interruzione del servizio che viene applicata "a macchia di leopardo". Dai paesi e verso le città capoluogo si sono mossi in questi giorni pochissimi mezzi di trasporto, con conseguenze evidenti per quanti ogni giorno utilizzano i pullman per viaggiare. 
Sempre nei giorni scorsi il prefetto di Crotone ha deciso di precettare gli autisti, ma la decisione non ha scaturito cambiamenti evidenti. Il prefetto di catanzaro ha, invece, lanciato un appello perché si possano trovare soluzioni che non penalizzino i cittadini. Gli incontri convocati da Scopelliti potrebbero offrire una schiarita, ma al momento non modificano le proteste in atto e il rischio è quello di vivere un'altra settimana nel caos. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?