Salta al contenuto principale

Verso le regionali
Il Pdl a porte chiuse fa il pienone

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

POTENZA- Il Pdl inizia a fare massa critica per impensierire il centrosinistra alle prossime regionali del 17 e 18 novembre. E ieri stando alla partecipazione di dirigenti che ha partecipato alla convention che si è svolta al Park Hotel, il percorso potrebbe essere quello giusto .

L’unico “neo” sono state le porte chiuse ai giornalisti. Difficile fare la cronaca di un incontro che pare sia stato un punto di snodo importante per la realizzazione di una coalizione  forte e alternativa a quella che va costruendo (faticosamente) il Pd in Basilicata se non si ha accesso all’interno della stanza.

Evidemente si preferisce viaggiare a fari spenti. Intanto però ci sono le indiscrezioni che inevitabilmente sono trapelate essendo stato l’incontro partecipato da molti esponenti di diversi partiti e forze politiche.

In pratica oltre a tutti i dirigenti del Pdl che hanno risposto presente all’invito del loro leader Guido Viceconte che lavora in sintonia con Cosimo Latronico, c’èrano molti altri. Innazitutto così come era stato ancipato ha presenziato all’incontro anche il materano Angelo Tosto per l’Mpa. E in più c’era anche il consigliere regionale di Scelta civica, Ernesto Navazio che evidentemente per contro dei montiani lucani (o di una parte di loro) continua a tenere aperto il dialogo con il Pdl. Molte anche le nuone sigle e associazioni : da “Miracolo lucano” a Unità popolare, a “Fare per fermare il declino” e altre. Alla riunione hanno preso parte anche i dirigenti di La Destra e di Fiamma tricolore. Insomma il progetto prosegue e a un mese circa dalla presentazione delle liste qualcosa si muove. C’era anche il socialista Franco Adamo che alcuni giorni fa ha dato vita a una nuova associazione politica insieme a Rocco Vita. Ovviamente è tutto in costruzione e c’è anche da ricordare che Scelta civica continua a ragionare al proprio interno se correre in autonomia. Per quanto riguarda gli assenti dell’area politica di centrodestra non hanno aderito all’iniziativa di ieri, Fratelli d’Italia di Gianni Rosa e Grande Sud di Gianfranco Blasi.

Per quanto riguarda i contenuti, sempre dalle fonti autorevoli, si è appreso che si è discusso della presentazione di lista in supporto ai pratiti tradizionali. da parte loro Viceconte e Latronico avrebbero ribadito la volontà del Pdl di Basilicata di mettersi a disposizione del centrodestra lucano e di tutte quelle forze alternative al centrosinistra lucano. Ribadita in tal senso la volontà di fare anche un passo indietro sulla candidatura a governatore (non interna al Pdl insomma) proprio per favorire l’aggregazione di forze.

sal.san.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?