Salta al contenuto principale

Matera, lista Pittella con sorpresa
Bradascio è il nome nuovo di Antezza

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 25 secondi

MATERA - E’ Luigi Bradascio, professionista materano, medico odontoiatra conosciuto per il suo impegno sociale con l’associazione Amici del cuore ed anche per una serie di attività a cui si è dedicato nel tempo la sorpresa tirata fuori per Matera città nella lista del Presidente che sostiene la candidatura di Marcello Pittella. A portare avanti la scelta di fatto quella parte del Pd, che fa riferimento alla senatrice Maria Antezza, che sta sostenendo Pittella ma senza entrare però nelle scelte interne al Partito Democratico. Le anticipazioni di ieri che portavano a scelte sul territorio ben definite come il sindaco di Salandra Giuseppe Soranno, il vicesegretario provinciale Carmine Lisanti e il professionista originario certo delle aree interne Franco Auletta hanno finito per trovare conferma. Così come la scelta come candidato sulla fascia jonica di Carmine Vetere consigliere comunale a Policoro per Policoro Democratica e vicino all’ex consigliere Antonio Di Sanza. A Matera la scelta è caduta su Nicola Carlucci nell’ambito dell’area a sostegno di Pittella che fa capo a Vincenzo Viti.

Il nome che mancava su Matera è stato poi quello di Bradascio che è andato sostanzialmente a sparigliare una serie di previsioni che portavano tutte a persone molto vicine direttamente alla stessa Antezza. Ma la volontà che trapela è quella di «dare un messaggio reale di rinnovamento con questo tipo di scelto e con una persona stimata professionalmente ed impegnata socialmente».

Il nome di Bradascio cambia di fatto tutte quante le previsioni ma di certo conferma e rafforza la lista del presidente che ad una prima e “superficiale” impressione sembra dare buone garanzie, forse anche più di quella del Partito Democratico. Di certo il testa a testa tra le due liste si annuncia come uno degli elementi più interessanti e da seguire della prossima tornata elettorale che si avvicina.

Per il resto pochi i sussulti e qualche primo commento alla Lista del Partito Democratico che già era stata ufficializzata nella serata di giovedì nel corso della direzione regionale. Il Pd a Matera e provincia schiera Pasquale Bellitti, Roberto Cifarelli, Felicetta Baldari, Franco Labriola, Anna Amenta e Tommaso Dubla.

Nomi questi ultimi che finiscono indubbiamente per sorprendere e non pooco e che sono stati scelti sul filo di lana. Evidentemente in questo caso la decisione interna di arrivare ad una sorta di divisione nelle presenze tra lista del Pd e lista del Presidente ed anche dunque nelle scelte proponendo comunque due strade parallele ma non necessariamente coincidenti.

Per il resto la giornata di oggi darà, soprattutto sul fronte dei partiti minori, un’altra serie di risposte che dovranno chiarire a pieno il quadro delle candidature ma ieri la situazione appariva sostanzialmente tranquilla anche se qualcosa dovrà essere ancora definita rispetto agli altri partiti che con il Pdl dovranno sostenere la candidatura di Tito Di Maggio.

I sei nomi del Pdl erano del resto già conosciuti da tempo.

Si tratta di Fabio Mazzilli, Paolo Castelluccio, Leonardo Giordano, Domenico Lazazzera, Antonio Quarato e Vito Gaudiano. Con conferme, qualche rilancio importante come quello di Mazzilli fermato solo per una manciata di voti alle ultime politiche e qualche novità.

 

La giornata di ieri, come consuetudine non ha sfornato infatti particolari emozioni. Pochi coloro che hanno consegnato le liste sin da subito presendendosi tutto il tempo anche per qualche piccola integrazione e senza rischiare assolutamente nulla.

Alle 12 di oggi termina il rito della presentazione delle liste che è andato in scena, con poche sorprese anche nel corso della giornata di ieri.

Solo tre alle 20 le liste presentate nel Materano con una civica “Pensioni e lavoro” arrivata nella prima mattinata di ieri a presentare la lista. Seguita dal Movimento a Cinque Stelle e poi nel pomeriggio dall’altra civica Matera Si Muove.

La mattinata di oggi raccoglierà il clou ed il gran finale con l’impegno più ostico per la commissione elettorale che da ieri è al lavoro presso il Tribunale di Matera.

p.quarto@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?