Salta al contenuto principale

Liste e listini,
scintille finali prima della consegna

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

POTENZA - E’ fissato per questa mattina mezzogiorno il termine per la presentazione di liste e listino delle coalizione per le regionali del 17 e 18 novembre. Nella giornata di ieri solo pochissimi coloro che avevano già consegnato le proprie liste. Mancano ancora all’appello  - di quelle annunciate - centrosinistra, centrodestra, Radicali, la colazione a sinistra, la Destra. 

E il grosso dell’affluenza presso la Corte d’Appello di Potenza è previsto proprio per oggi. Segno che, fino alle ultime ore utili, si sono registrate ancora molte polemiche per la loro composizione. E’ quella di ieri è stata una giornata intese per le due principali coalizioni ancora alle prese con gli ultimi dettagli sulle candidature da presentare. E’ soprattutto il listino del pd che sembra essere stato partito tra numerose polemiche, così com’è stato per i marcamenti relative alle due liste del presidente Pittella e quella del pd ufficiale. 

Mentre, nel centrodestra, il caos è stato determinato soprattutto dalla resistenze, fino all’ultimo, di Fratelli d’Italia (arrivato diviso sulla scelta di correre con il Pdl) e le rivendicazioni dell’Udc che ha preteso una propria lista che gli consentisse di conservare il simbolo. Lista a parte anche per Pdl e Mir. Sono invece in un’unica lista “decolorata”, Scelta civica, Fdi, Grande Sud e Lab.  Era pronto da ieri, invece, il listino del Partito comunista dei lavoratori, capeggiato da Florenzo Doino. Così come quello di Movimento 5 Stelle, che al primo posto vede il candidato presidente Piernicola Pedicini. Ed è stato consegnato ieri il listino “civetta” del Movimento 5 Stelle, guidato da Franco Grillo. A capo del listino di “Matera si muove” c’è invece, Doriano Manuello. Per quanto riguarda le liste, guida a Potenza quella del partito comunista, Carlo Agata Giannoccari. La lista provinciale di Movimento 5 Stelle di Potenza è capeggiata da Pietro De Angelis. A Matera, invece, da Domenico Genchi. Mentre Alessandra Marra la lista “civetta” potentina di M5S. Numero uno della lista provinciale “Matera si muove” è guidata dal segretario del movimento, massimiliano Amenta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?