Salta al contenuto principale

Il giudice Arbia ringrazia
ma non spiega il passo indietro

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 57 secondi

 

“Ringrazio il comitato organizzatore  che mi ha rivolto l'appello del 12 ottobre affinchè accettassi la candidatura a presidente della Regione Basilicata e tutti coloro che vi hanno aderito manifestandomi fiducia e sostegno”. 
Queste le parole di Silvana Arbia nel commentare lo straordinario risultato dell’appello sul sito www.silvanaperlabasilicata.it. 
Infatti, le firme raccolte sono state tantissime, ben oltre il numero legale previsto per la presentazione delle liste elettorali. “Sono venuta in Basilicata” – ha proseguito la giudice Arbia -  “per conoscere queste persone e per incoraggiarle a proseguire in scelte che premiano la competenza e il merito e promuovano il cambiamento. 
Mi ha fatto piacere vedere anche tanti giovani che credono in me. 
A loro assicuro il mio ineludibile impegno per realizzare le loro attese. 
Ho riflettuto seriamente sull'appello che ha profondamente toccato la mia sensibilità di lucana, donna e giurista, rispetto al quale confermo la mia devozione per la Basilicata e per le sue genti. 
Testimonio la mia costante vicinanza. 
Sono certa che insieme a uomini e donne indipendenti e libere costruiremo un futuro prospero”.

“Ringrazio il comitato organizzatore  che mi ha rivolto l'appello del 12 ottobre affinchè accettassi la candidatura a presidente della Regione Basilicata e tutti coloro che vi hanno aderito manifestandomi fiducia e sostegno”. Queste le parole di Silvana Arbia nel commentare lo straordinario risultato dell’appello sul sito www.silvanaperlabasilicata.it. Infatti, le firme raccolte sono state tantissime, ben oltre il numero legale previsto per la presentazione delle liste elettorali. 

 

“Sono venuta in Basilicata” – ha proseguito la giudice Arbia -  “per conoscere queste persone e per incoraggiarle a proseguire in scelte che premiano la competenza e il merito e promuovano il cambiamento. Mi ha fatto piacere vedere anche tanti giovani che credono in me. A loro assicuro il mio ineludibile impegno per realizzare le loro attese. Ho riflettuto seriamente sull'appello che ha profondamente toccato la mia sensibilità di lucana, donna e giurista, rispetto al quale confermo la mia devozione per la Basilicata e per le sue genti.  Testimonio la mia costante vicinanza. Sono certa che insieme a uomini e donne indipendenti e libere costruiremo un futuro prospero”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?