Salta al contenuto principale

Centrodestra, scontro nazionale
La Destra e FdI litigano sulla Basilicata

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 44 secondi

POTENZA - Scoppia la polemica tra la Destra e Fratelli d’Italia. L’attacco arriva addirittura dal segretario nazionale di “La Destra”, Francesco Storace: «Come nuova destra non c'è male. Non pensavo potesse essere possibile, ma guardando il simbolo con cui Fratelli d’Italia si presenta alle elezioni regionali in Basilicata lascia capire quante chiacchiere a vuoto si facciano sul rinnovamento, sui rottamatori, sull'archeologia politica. Ma mille volte viva Alleanza nazionale se il futuro è rappresentato da un simbolo stravagante che insieme a quello della Meloni mette insieme in un cosiddetto triciclo anche Grande Sud e Scelta Civica, peraltro in maggiore evidenza. E' qualcosa di inguardabile e sta nella coalizione del centrodestra a sostegno di un senatore beneficiato da Monti che è riuscito a tradire pure lui il loro ormai ex leader».

Non si è fatta attendere la reazione. A rispondere a Storace ci pensa il dirigente nazionale di Fratelli d’Italia, Marcello Taglialatela: «Penso che Storace farebbe bene a fare la sua strada senza dare ogni volta le pagelle a Fratelli d'Italia, verso la quale ha maturato una comprensibile ossessione, forse dovuta alla capacità di raccogliere in 45 giorni il quadruplo dei voti del suo partito in dieci anni, per non parlare delle recentissime elezioni nella capitale su cui omettiamo di rammentare i risultati perché ci piace il confronto ma detestiamo il dileggio. Ma se ha scambiato l'eleganza con la codardia ha sbagliato di grosso perché siamo qui a ricordargli che per una serie infinita di motivi tutto rappresenta fuorché due cose: l'eredità di An e il “nuovo”. Decise infatti di abbandonare An ben prima che nascesse il Pdl, in giurisprudenza si dice "per futili motivi". Mentre sulla sua credibilità di rappresentante del “nuovo” penso sia utile rammentare che gli manca solo di fare il primo ministro e poi ha ricoperto tutti i ruoli istituzionali possibili». Tagliatela poi assicura che in Basilicata si sono create le condizioni per battere «finalmente» il centrosinistra.

sal.san.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?