Salta al contenuto principale

I socialisti lanciano la campagna
«Vogliamo essere la lobby
dei cittadini»

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 44 secondi
I socialisti lanciano la campagna
«A fianco di Pittella 
ma coscienti della nostra storia» 
Livio Valvano: «Basta con le lobby. Il nostro partito al servizio dei cittadini» 
foto: I socialisti in posa con al centro Livio Valvano (foto Mattiacci) 
di VALERIO PANETTIERI
POTENZA - Sedici persone sotto la bandiera socialista per portare avanti al storia del partito. Livio Valvano ieri, nella segreteria del Psi di Potenza, l’ha presa come una questione di principio, rivendicando l’indipendenza del Psi che in questo momento storico, in basilicata, porta avanti l’obiettivo di «alimentare in Consiglio regionale con la cultura di governo del socialismo liberale». Il segretario è circondato dai sedici che nelle due circoscrizioni di Potenza e di Matera saranno nelle liste del partito. Tutti «portatori di diverse esperienze di lavoro e di vita». pronti a combattere quello che «la socialdemocrazia europea fa in tutta Europa: la povertà, l’emarginazione, la prevaricazione e la compressione della libertà in tutte le sue forme». Valvano presenta le liste nel buon nome dei «121 anni di storia del Psi. Perché queste liste sono espressive di una comunità politica, animata dalla passione dei suoi aderenti per il bene comune».
Insomma, tutto ma non una lobby, anzi, semmai la «più formidabile delle lobby, quella dei cittadini. Non saremo rappresentativi dei fannulloni, dei populisti, del radicalismo contestatore e dell’ambientalismo disfattista. Il trucco di alzare la voce per avere ragione lo lasciamo ai teatranti della politica». 
Insomma, il segretario spinge e tenta di chiarire quale sarà la linea: «Vogliamo essere il luogo della sintesi politica, del dialogo, dove l’impresa, le professioni, il lavoro ed i citadini trovano l’equilibrio necessario per la crescita sociale della Basilicata. Insomma, la posizione e chiara così come il sostegno a Pittella e al centrosinistra lucano: «È questa la nostra strada - insiste Valvano - ma siamo consapevoli della nostra storia.
I CANDIDATI - Per la provincia di Potenza sanno in lista: Antonio Abbruzzese, Antonio Bocchicchio, Biagio Costanzo, Mauro di Lonardo, Filippo Gesualdi, Rocco Laurenzana, Francesco Pietrantuono, Antonio Rossino, Franco Simone e Antonio Vozzi.
Su Matera invece sono candidati: Nicola Andrisani, Salvatore Auletta, Nicola Buonanuova, Francesco D’Onofrio, Michele Lamacchia e Innocenzo Loguercio.  

POTENZA - Sedici persone sotto la bandiera socialista per portare avanti al storia del partito. Livio Valvano ieri, nella segreteria del Psi di Potenza, l’ha presa come una questione di principio, rivendicando l’indipendenza del Psi che in questo momento storico, in basilicata, porta avanti l’obiettivo di «alimentare in Consiglio regionale con la cultura di governo del socialismo liberale». Il segretario è circondato dai sedici che nelle due circoscrizioni di Potenza e di Matera saranno nelle liste del partito. 

Tutti «portatori di diverse esperienze di lavoro e di vita». pronti a combattere quello che «la socialdemocrazia europea fa in tutta Europa: la povertà, l’emarginazione, la prevaricazione e la compressione della libertà in tutte le sue forme». Valvano presenta le liste nel buon nome dei «121 anni di storia del Psi. Perché queste liste sono espressive di una comunità politica, animata dalla passione dei suoi aderenti per il bene comune».Insomma, tutto ma non una lobby, anzi, semmai la «più formidabile delle lobby, quella dei cittadini. 

Non saremo rappresentativi dei fannulloni, dei populisti, del radicalismo contestatore e dell’ambientalismo disfattista. Il trucco di alzare la voce per avere ragione lo lasciamo ai teatranti della politica». Insomma, il segretario spinge e tenta di chiarire quale sarà la linea: «Vogliamo essere il luogo della sintesi politica, del dialogo, dove l’impresa, le professioni, il lavoro ed i citadini trovano l’equilibrio necessario per la crescita sociale della Basilicata. Insomma, la posizione e chiara così come il sostegno a Pittella e al centrosinistra lucano: «È questa la nostra strada - insiste Valvano - ma siamo consapevoli della nostra storia.

I CANDIDATI - Per la provincia di Potenza sanno in lista: Antonio Abbruzzese, Antonio Bocchicchio, Biagio Costanzo, Mauro di Lonardo, Filippo Gesualdi, Rocco Laurenzana, Francesco Pietrantuono, Antonio Rossino, Franco Simone e Antonio Vozzi.Su Matera invece sono candidati: Nicola Andrisani, Salvatore Auletta, Nicola Buonanuova, Francesco D’Onofrio, Michele Lamacchia e Innocenzo Loguercio.  

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?