Salta al contenuto principale

Epifani a Potenza
"La quiete prima della tempesta"

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

POTENZA - I grillini sono lontani. Così la visita al Don Bosco di Potenza del segretario nazionale del Partito democratico, Guglielmo Epifani si svolge con il consueto “spartito”. Arrivo tra gli applausi, interventi dei big locali e poi parole del segretario nazionale che riempie di complimenti il proprio Pd, il candidato governatore Marcello Pittella e lancia la volata prima dell’appuntamento con le urne.

Un clima completamente differente con quello che Epifani ha trovato a Matera dove  ha parlato in una piazza piena di grillini che lo hanno insultato e fischiato per tutto il tempo. A Potenza Epifani è stato accolto dagli stati generali del Pd lucano con il segretario regionale De Filippo in testa e poi dal candidato governatore del centrosiistra, Marcello Pittella e dal capogruppo alla Camera dei deputati, Roberto Falotico che sono intervenuti prima dell’ospite nazionale. In platea (tra gli altri) ad ascoltare, il viceministro Filippo Bubbico, il deputato Vincenzo Folino e il senatore Salvatore Margiotta.

Ad ogni modo Epifani dopo aver affrontato i temi nazionali con i giornalisti prima dell’ingresso al Don Bosco sul palco ha centrato il proprio intervento quasi completamente sull’appuntamento elettorale di domenica e lunedì. Il segretario si è mostrato ottimista sull’esito fi nale: «Conosco i sondaggi e so che vinceremo». Ma ha aggiunto: «C’è bisogno però di una vittoria quanto più forte possibile e dobbiamo spingere fino all’ultimo per ottenerla».

E quindi Epifani dopo aver detto, «il Pd lucano si merita la vittoria»,  ha aggiunto: «Ce lo meritiamo perchè abbiamo avuto coraggio e svolto delle Primarie vere. Ce lo meritiamo perchè abbiamo governato bene questa Regione. Ce lo meritiamo perchè abbiamo fatto una azione di rinnovamento incredibile». «Le abbiamo fatto noi queste cose non qualcun altro». E quindi non sono mancati gli attacchi a Grillo (e non sapeva ancora cosa lo aspettava a Matera da li a poco). Immancabile quindi l’incoraggiamento a Marcello Pittella e gli attestati di stima a De Filippo, Speranza e Bubbico.

In precedenza De Filippo aveva parlato a Epifani di un dibattito duro nel Pd ma risolto con l’unità per vincere di nuovo.

Da parte sua Speranza ha dato parte del merito allo stesso Epifani per aver contribuito alla soluzione unitaria nel Pd post Primarie. Più programmatico l’intervento di Marcello Pittella che da aspirante governatore ha parlato di eliminare le incrostazioni burocratiche per liberare le imprese aggiungendo la necessità un’amministrazione pubblica più trasparente e di una politica che gratificando il merito non dimentichi gli ultimi.

s.santoro@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?