Salta al contenuto principale

Renzi vince le primarie. Le reazioni
Pittella: Subito un'intesa con il governo

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 47 secondi

«GRANDE VITTORIA di Matteo Renzi che avrà ora la forza di imporre le proprie idee e la propria politica nel partito e nel Paese», sono le prime parole a commento dell’elezione del nuovo segretario nazionale del Pd pronunciate da Gianni PIttella. «Serve subito un patto tra Letta e il nuovo segretario del Pd su legge elettorale, riforma del lavoro e impegno forte per cambiare la politica austericida e ragionieristica dell'Europa. Ma é una vittoria di tutto il popolo delle Partito democratico e soprattutto ha vinto la democrazia. Un dato ancor più importante in un momento in cui c'è una diffusa disaffezione dei cittadini verso la politica».

In una dichiarazione il segretario regionale  del Pd, Vito De Filippo, ha sottolineato che “lo straordinario dato nazionale di affluenza alle Primarie si riempie ancor più di significato in Basilicata dove l’entusiasmo della partecipazione ha sovrastato la stanchezza per il frequente ricorso alle consultazioni dell’ultimo periodo”. Il neo consigliere regionale Mario Polese, si aggiunge al commento di Pittella afermando: «L'Italia, ma soprattutto la nostra Basilicata, ha cambiato verso. Da domani il Partito Democratico non sarà più lo stesso. Sarà un partito aperto a tutti i cittadini, ai giovani, agli imprenditori, alle associazioni, a tutti quelli che vogliono colmare il grande scollamento della politica con la società civile. La parola d'ordine sarà partecipazione vera e non dei pochi. A Potenza,  molti giovani mi sono stati vicini e si sono impegnati per far sì che questa fosse davvero la volta buona». Una delle renziane della prima ora, Mirna Mastronardi si lascia andare dalla contentezza: «Scusate ma questa notte il politicamente corretto non ci sta: li abbiamo asfaltati. La #rivoluzionedemocratica è iniziata».

In una lettera indirizzata al neo governatore lucano, Marcello Pittella (Pd) - che non si è ancora ufficialmente insediato - e ai segretari-coordinatori regionali di Pd, Psi, Cd, Realtà Italia, il commissario regionale dell’Idv, Gaetano Cantisani, ha chiesto “un’immediata convocazione del tavolo della maggioranza di centrosinistra”.

Cantisani ha sottolineato che la richiesta arriva “a conclusione delle primarie per il segretario nazionale del Pd e in attesa della proclamazione degli eletti e degli adempimenti conseguenti: ritengo che la drammaticità della situazione determinata dall’alluvione e dalle frane diffuse sull'intero territorio regionale, al pari della necessità di rilanciare al più presto su altre emergenze - di natura sociale, economica e produttiva, oltre che occupazionale - l’attività del nuovo centro sinistra, che ha avuto dall’elettorato l’incarico di governare, richiedano un’immediata convocazione del tavolo della maggioranza”.

Secondo il commissario dell’Idv, “l'ennesimo rapporto, questa volta del Censis, sul malessere sociale nel Mezzogiorno e di conseguenza anche in Basilicata conferma che con il consenso per voto del 17 e 18 novembre la classe politica di maggioranza della nostra regione ha l’ultima possibilità di dimostrare l'impegno a svoltare con o senza operazioni semplicistiche di 'rottamazionè purchè nella sostanza ciò avvenga realmente. Italia dei Valori - ha concluso - non farà mancare al Governatore Pittella e ai partiti della coalizione il proprio leale e fattivo contributo trasferendo la propria passione civile”. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?