Salta al contenuto principale

Regione, la II commissione approva il Bilancio
Ora la discussione si sposta in Consiglio

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

REGGIO CALABRIA - E' passata, anche se solo con i voti della maggioranza, la manovra finanziaria regionale 2014, almeno in commissione Bilancio, resta adesso la discussione, nella seduta di domani, in seno al Consiglio regionale che dovrà procedere alla definitiva approvazione. 

La seconda Commissione del Consiglio regionale oltre al Bilancio ha dato il via libera anche al Collegato alla manovra di finanza regionale per l’anno 2014. L’organismo, presieduto da Candeloro Imbalzano, si è riunito alla presenza dell’assessore al ramo Giacomo Mancini, approvando, anche il bilancio pluriennale 2014-2016. Il confronto si è concluso nel pomeriggio, dopo lo studio degli emendamenti presentati dai consiglieri regionali. 
 
 
Non sono mancati, fuori dalla commissione, gli inviti a modificare l'impianto della manovra (LEGGI L'APPELLO DEI SINDACATI) e a rivedere gli stanziamenti.
«Con la manovra finanziaria, approvata nel corso della seduta odierna - sostiene Imbalzano - è stato portato avanti un impegno da parte di questa Commissione di licenziare il Bilancio nei tempi più veloci e ciò al fine, dopo il passaggio definitivo in Aula, di potere liberare risorse necessarie e dare risposte attese dai calabresi. Risorse che, come è ben noto, non possono arrivare a coprire le tantissime necessità; pertanto, la scelta che ci ha guidato nell’esame e nell’approfondimento degli emendamenti, è stata quella di privilegiare il mondo sociale con i suoi tantissimi bisogni, ed in particolare le categorie che presentano maggiore disabilità, come quelle dei sordomuti e dei ciechi. Uguale attenzione è stata posta nei confronti del mondo produttivo e dei settori che sono più in grado di generare sviluppo per la Calabria, tra cui artigianato e agricoltura».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?