Salta al contenuto principale

Di Maggio resta in Senato
In Consiglio regionale arriva Pace

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

POTENZA - Il senatore di Scelta Civica, Tito Di Maggio, eletto nel Consiglio regionale della Basilicata nelle elezioni dello scorso novembre, opterà per il seggio parlamentare, lasciando il posto nell’assemblea al primo dei non eletti, Aurelio Pace, candidato in autunno nelle liste del Pdl.

È quanto emerso stamani a Potenza nel corso di una conferenza stampa. Aurelio Pace è stato eletto con 2.578 voti. Di Maggio, invece, era il candidato governatore per il centrodestra, ed è arrivato secondo dopo Marcello Pittella (Pd), acquisendo il diritto ad entrare in Consiglio come miglior ''sfidante”.

«Opto per il Senato - ha detto Di Maggio - senza percepire doppie identità, ma soprattutto nella convinzione che Pace saprà fare al meglio il suo lavoro nell’assemblea per il bene dei lucani: ratificheremo tutto domani, ma oggi era necessario chiarire questa posizione, non scontata dopo la sconfitta. Scelgo l’esperienza parlamentare anche alla luce del nuovo movimento 'Popolari per l’Italià di cui faro parte». 

È una scelta politica, ha invece spiegato Pace, nell’alveo del centrodestra, «e non burocratica e seguirò Di Maggio nella sua nuova esperienza nei Popolari, per aprire questa alternativa anche in Basilicata».

Pace non farà parte del gruppo del Pdl o di Forza Italia, ma «vorrei aderire, se tecnicamente possibile, al gruppo 'Per la Basilicatà di cui fa parte fino a domani Di Maggio in quanto eletto per la coalizione che aveva quel nome, in attesa di altre adesioni». (ANSA)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?