Salta al contenuto principale

La Regione approva il bilancio provvisorio
Si potrà spendere con molte limitazioni

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 19 secondi

 

Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato a maggioranza con 12 voti favorevoli, 4 contrari e 3 astensioni l’autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio per l’anno finanziario 2014 fino all’approvazione della legge di bilancio 2014/2016 e comunque non oltre il 30 aprile 2014. Nel corso dell’esercizio provvisorio potranno essere mensilmente impegnate, per ciascun programma, spese correnti non superiori ad un dodicesimo delle somme previste nel secondo esercizio dell’ultimo bilancio di previsione deliberato. Il provvedimento si è reso necessario per la mancata approvazione del bilancio a seguito della fine anticipata della legislatura, del periodo elettorale e dei tempi tecnici per la proclamazione e l’insediamento dell’Assise. 
Inoltre sono diventate efficaci le dimissioni di Tito Di Maggio, che ha optato per il Senato, con l’ingresso nell’Aula di Aurelio Pace, primo dei non eletti della lista del Pdl. Assente per ragioni giudiziarie Paolo Castelluccio, Pdl, eletto ieri segretario dell’Aula. Per lui, con provvedimento della Corte di Cassazione, è stato ripristinato il divieto di dimora a Potenza che era stato deciso a luglio dal Tribunale del Riesame nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi illeciti. In sua difesa il coordinatore regionale di Forza Italia, Cosimo Latronico. 
“Colpisce la misura inflitta a Paolo Castelluccio considerato il fatto e la condizione sostanzialmente mutata - afferma - una misura che interferisce e inibisce l’esercizio di un rinnovato mandato elettorale conferito da migliaia di lucani” “Siamo certi - ha aggiunto - che il consigliere lucano di Forza Italia saprà far valere in sede processuale la correttezza del suo comportamento nel rispetto delle leggi e della fiducia dei suoi elettori”. 

Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato a maggioranza con 12 voti favorevoli, 4 contrari e 3 astensioni l’autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio per l’anno finanziario 2014 fino all’approvazione della legge di bilancio 2014/2016 che non potrà essere approvata dopo il 30 aprile 2014. 

 

La Regione Basilicata adesso andrà avanti con un esercizio provvisorio perchè, per la tempistica delle elezioni, non è stato approvato il bilancio di previsione. 

Potranno essere mensilmente impegnate, per ciascun programma, spese correnti non superiori ad un dodicesimo delle somme previste nel secondo esercizio dell’ultimo bilancio di previsione deliberato. 

Il provvedimento si è reso necessario per la mancata approvazione del bilancio a seguito della fine anticipata della legislatura, del periodo elettorale e dei tempi tecnici per la proclamazione e l’insediamento dell’Assise. 

Inoltre nel corso della seduta sono diventate efficaci le dimissioni di Tito Di Maggio, che ha optato per il Senato, con l’ingresso nell’Aula di Aurelio Pace, primo dei non eletti della lista del Pdl. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?